24 October 2020

Venerdì nero per il CALDO al sud e in Sardegna

Se fino in questi ultimi giorni il promontorio anticiclonico nord-africano ha avuto modo di estendersi lungo i meridiani europei e allungarsi persino fin sui paesi scandinavi, ora si vedrà ridotto al solo bacino del Mediterraneo per la temporanea interruzione imposta da una saccatura atlantica all’altezza della Francia. E proprio questo vortice – lo stesso che porterà temporali al nord – richiamerà invece verso il bacino del Mediterraneo aria ulteriormente calda che, seguendo il senso della circolazione, andrà a concentrarsi tutta sulle nostre regioni meridionali e sulla Sardegna.

Dunque venerdì primo picco parziale di caldo (poi la prossima settimana probabilmente ce ne saranno altri ma ne parleremo a suo tempo), con valori diffusamente superiori a 32-34°C e punte che potranno raggiungere anche i 38-39°C sulle zone interne della Puglia (in particolare Foggiano e Barese) e della Sicilia orientale (in particolare Catanese, Ragusano, ed Ennese. In Sardegna i valori si porteranno fino a 35-36°C con punte fino a 37°C sul basso Campidano, dove ci si metterà anche l’afa a complicare le cose. Indice di disagio bioclimatico elevato su entroterra Foggiano, Catanese e Cagliaritano.

Luca Angelini

Powered by Siteground