Vi chiedete perché qualcuno prevede sempre neve e gelo? Ecco la risposta

Chi conosce questo sito web sa bene che non le mandiamo a dire e, men che meno, ci prestiamo ai giochetti di marketing volti al solo profitto. Se per noi la meteorologia e il rispetto verso gli Utenti vengono prima di fare soldi, per qualcun altro non lo è; tra chi lo fa in ….” buona fede”… essendo magari fanatico della meteo estrema a tutti i costi e all’abbattimento della noia meteorologica del nostro tempo, e chi invece lo fa a scopo di fatturare il più possibile, il comun denominatore è lo stesso: massimi accessi con il minimo sforzo.

E quale avvenimento meteo attira di più l’attenzione delle masse adoranti? Ovviamente il gelo e la neve. Avrete infatti avuto modo di constatare che taluni ciarlatani ce li propinano in qualsiasi mese e stagione dell’anno. Vi chiedete ancora il perché? Bene, allora osservate il grafico dei nostri accessi (qui sotto): calma piatta per tutto il mese (nessun evento meteorologico significativo), poi un picco di accessi quattro volte e mezzo quelli normali il 14 febbraio e a seguire la discesa verso il consueto piattume. Cosa è accaduto il 14 febbraio? L’annuncio di una perturbazione in transito con nevicate in arrivo su alcune regioni del nord è stato sufficiente a scatenare l’inferno.

Nel nostro caso accessi “onesti“, in quanto il passaggio annunciato è poi effettivamente avvenuto. Ma vi immaginate chi ha tutti giorni quegli accessi in modo ingannevole e fraudolento? Dunque un consiglio: controllate sempre le fonti e, soprattutto, verificate quello che vi dicono confrontando le previsioni con la realtà. E’ ora di finirla di farci ingannare ma è anche ora di imparare a non mettere tutti insieme bensì di saper distinguere tra chi ve la racconta e chi invece fornisce un servizio quotidiano puntuale, professionale, accurato e onesto.

Luca Angelini