5 April 2020

VIGILIA di Natale ventosa ma non fredda

La perturbazione attesa lambire l’Italia nella giornata di Natale accelera i tempi e si presenterà con la sua coda di vento nella giornata della Vigilia. La cartina in evidenza (clic per aprirla) ci aiuta a comprendere lo schema dei fenomeni più rilevanti,

IL VENTO: questa sua corsa andrà a modificare il campo di pressione che al suo passaggio verrà compresso in modo tale da generare una attiva ventilazione, dapprima dai quadranti occidentali (Ponente e Libeccio) che precederanno il passaggio, poi da quelli settentrionali (Bora, Grecale e Maestrale) che lo seguiranno.

LO STATO DEL TEMPO: su tutte le regioni avremo annuvolamenti sparsi alternati a schiarite. Le precipitazioni saranno nel complesso scarse e si limiteranno a concentrarsi lungo i versanti esteri delle Alpi, comparando poi qua e là su Triestino, Campania, Calabria tirrenica e, nel corso della giornata, anche sulle Marche.

LE TEMPERATURE: saranno nel complesso miti, con il passare delle ore anche in val Padana laddove soffieranno venti di Foehn che riusciranno a dissolvere le nebbie, seppur temporaneamente. Un calo termico dovrebbe invece sopraggiungere in serata sulle Venezie e in Adriatico in concomitanza con la rotazione del vento dai quadranti di nord-est.

Luca Angelini