25 October 2020

Vortice polare in rinforzo, strada in salita per l’inverno

A poco più di un mese dall’inizio dell’inverno (meteorologico) la stagione sembra imboccare una strada senza uscita. Analizzando l’andamento del vortice polare si nota una struttura in fase di evidente rinforzo a tutte le quote. Il rinforzo, ossia il raffreddamento della sua struttura in sede artica, si sta propagano dai livelli stratosferici verso le basse quote.

Questo processo va quindi a condizionare anche la circolazione nei bassi strati, che vede raccogliersi sul Polo tutta l’aria gelida disponibile, a discapito delle medie latitudini il cui spazio vuoto verrà “riempito” dalla banda anticiclonica con inserimento di aria temperata. Insomma, una svolta invernale “poco invernale” per noi, almeno sino al 15-20 gennaio.

La situazione andrà invece di sicuro a beneficio dei ghiacci artici, quindi anche di Alaska e Groenlandia che stanno già sperimentando temperature molto basse tuttavia, esaminando le carte delle anomalie, si può benissimo notare che il resto dell’emisfero subirà un’ulteriore incremento dello scarto termico, che si attesterà quasi sempre al di sopra della norma. E il Mediterraneo non farà eccezione.

Luca Angelini

Powered by Siteground