5 June 2020

Weekend: ancora un po’ di instabilità al sud e su parte del centro

In attesa che l’anticiclone delle Azzorre abbracci tutta l’Italia portando tempo stabile e soleggiato, infiltrazioni fresche derivanti da una circolazione depressionaria attiva tra la Grecia e il mar Nero si portano verso l’Italia con una ventilazione nord-orientale che sulle nostre regioni centro-meridionali si dispongono a curvatura leggermente ciclonica.

Questo implica il fatto che nel corso della giornata su queste zone saranno possibili annuvolamenti irregolari, anche accompagnati da rovesci e locali temporali. Le regioni sulle quali la probabilità di rovesci sarà più alta saranno Lazio, Campania, entroterra abruzzese, molisano, Puglia, Basilicata, Calabria ed est Sicilia. Qualche acquazzone pomeridiano non è da escludere anche sulle Alpi Marittime e Cozie (basso Piemonte) per l’effetto di sbarramento operato dai venti orientali lungo la val Padana, sul comparto centrale (alta Lombardia, alto Veneto, Trentino) e lungo i crinali appenninici tra Liguria, Emilia e Toscana.

Su tutte le altre regioni prevarranno condizioni di tempo soleggiato, con qualche annuvolamento cumuliforme ad evoluzione diurna nelle zone di montagna, ma senza conseguenze. La situazione descritta si ripeterà pari pari sia nella giornata di sabato 16 che in quella di domenica 17 giugno. Per quanto detto il profilo termico è previsto in lieve aumento e si attesterà su valori superiori alla media di 2-3°C al nord, in linea alla norma sul resto del Paese.

Luca Angelini

Weekend: ancora un po’ di instabilità al sud e su parte del centro