Weekend: TEMPORALI e più FRESCO dal nord verso parte del centro

Ricordate quel discorso che avevamo lasciato in sospeso nel nostro ultimo VIDEO meteo? Ebbene ora è passato un lasso di tempo adeguato per andare a riesaminare i prodotti numerici che simulano lo stato futuro dell’atmosfera e confermare il quadro anticipato.

Un saccatura di origine atlantica, corredata da aria fresca di matrice polare marittima, farà breccia dalla porta francese e, dopo aver eroso il bordo occidentale dell’anticiclone ora presente sul bacino centrale del Mediterraneo e sull’Italia, attraverserà il nostro Paese ad iniziare dal centro-nord.

Si partirà VENERDI’ 20 con le regioni settentrionali: già dal mattino il tempo sarà incerto su Alpi e Prealpi, cui seguirà un ulteriore addensamento della nuvolosità, con rovesci e temporali, localmente forti (approfondiremo il relativo dettaglio in un prossimo approfondimento), che potranno anche interessare l’Appennino Ligure. Prima di sera i temporali potranno scendere e andare a interessare anche i settori padani posti a nord del fiume Po e il Piemonte.

SABATO 21 l’attività temporalesca proseguirà e andrà ad interessare con fenomeni sparsi ma localmente intensi, gran parte del nord, ad eccezione forse solo dell’Emilia Romagna. Qualche pioggia non esclusa anche in Sardegna (vedi cartina in alto, click per aprirla). Inizia il calo delle temperature sui settori interessati dalle precipitazioni.

DOMENICA 22 il maltempo si sposterà verso il nord-est e l’Emilia Romagna, per poi proseguire la corsa verso le regioni centrali, andando ad interessare soprattutto quelle del versante adriatico (dalle Marche fino al nord della Puglia), ma anche l’Umbria e la Toscana (vedi cartina qui sopra). Al seguito freschi venti di Maestrale spazzeranno la calura riportando temperature gradevoli.

Ancora in attesa il sud, dove la rinfrescata (probabilmente quasi solo vento ma dobbiamo confermare) arriverà a partire da lunedì 23.

Luca Angelini