Weekend: temporaneo ma sensibile calo delle temperature

Una vasta e profonda area ciclonica legata al vortice polare si è insediata tra il Mare del Nord e l’area Scandinava. Nelle prossime ore il minimo di pressione, compreso tra 965 e 970hPa, traslerà dalla Danimarca al Baltico portandosi dietro una pulsazione secondaria lungo la quale si organizzerà un fronte freddo. Questa perturbazione lambirà appena le nostre regioni alpine e quelle di nord-est nella giornata di sabato 9 aprile e verrà seguita da aria polare marittima con parziale contributo artico. L’inserimento di questa massa d’aria avverrà sull’Italia tra sabato 9 e domenica 10 aprile e determinerà un sensibile calo delle temperature, con valori al di sotto della media.

Il raffreddamento, accompagnato da forti venti di Bora e Tramontana, si farà sentire da sabato sera sulle regioni alpine, Triveneto ed Emilia-Romagna, proseguendo veloce nella successiva nottata verso il centro fino a raggiungere domenica mattina anche il sud peninsulare. Ci sarà anche qualche nevicata in montagna, temporaneamente anche sotto i 1.000 metri, ma ne parleremo in un prossimo articolo dedicato. Un po’ meno avvertito il raffreddamento sull’estremo nord-ovest a causa di una certa ricaduta favonica, e anche sulle Isole, poste al margine di questa circolazione.

Probabile graduale esaurimento dell’apporto freddo nella giornata di lunedì 11. Continuate a seguire il nostro sito per ulteriori novità e approfondimenti.

Luca Angelini