2022: caldo record in diverse zone del Mondo, ecco i dati

Secondo il Copernicus Climate Change Service il 2022 nel Mondo ha visto superati diversi record di caldo. L’Europa in particolare ha vissuto la sua estate più calda dall’inizio delle rilevazioni, con diverse ondate di calore intense e prolungate che hanno colpito soprattutto i settori occidentale e settentrionali del Continente. A livello globale, nel 2022 il mondo ha vissuto il suo quinto anno più caldo mai registrato. I precedenti sono stati, in ordine, il 2016, il 2020, il 2019 e il 2017.  Dove non è stato il caldo a fare notizia, lo sono stati altri eventi estremi, molti dei quali, di tipo alluvionale, derivanti dalle conseguenze del prolungato episodio de La Niña nel Pacifico.

CLIMA in PILLOLE:

  • Gli ultimi otto anni sono stati gli otto più caldi mai registrati.
  • Il 2022 è stato uno dei cinque anni più caldi degli ultimi otto.
  • Nel 2022 le temperature globali sono state +0,3°C sopra la media 1991-2020 e +1,2°C sopra la media dell’era preindustriale.
  • Le temperature medie hanno raggiunto i 3°C sopra la media nella Siberia nord-occidentale.
  • Tra molte altre regioni con temperature nettamente superiori alla media c’è l’Europa sud-occidentale e la Penisola Antartica; le temperature qui hanno raggiunto o superato i 2°C sopra la media.
  • Le temperature sono state molto al di sotto della media nel Pacifico tropicale orientale, indicative del perdurare delle condizioni di La Niña.
  • Anche le temperature relativamente basse e le precipitazioni elevate sull’Australia orientale sono caratteristiche tipicamente legate agli eventi de La Niña.

GAS SERRA in PILLOLE: la concentrazione media annua globale di CO 2  e CH 4  misurata dai satelliti è stata superiore a quella dell’anno scorso e continua ad aumentare.

  • La media annuale globale di CO 2  è stata di 417 ppm, mentre il CH 4  ha raggiunto 1894 ppb. Questi sono i dati più elevati mai misurati da satellite. Sulla base di ulteriori fonti di dati, è anche il più alto da centinaia di migliaia a milioni di anni.
  • Durante l’anno, le concentrazioni di CO 2  sono aumentate di 2,1 ppm e le concentrazioni di CH 4  di quasi 12 ppb.
  • Per la CO 2   tale incremento è stato paragonabile alla crescita degli anni precedenti; per CH 4 , è stato significativamente superiore alla media degli ultimi dieci anni, ma non così alto come i livelli record visti per il 2020 e il 2021.

Fonte dati: Copernicus

Luca Angelini