21 giugno: Alpi e nord-ovest sotto i TEMPORALI

A differenza del resto d’Italia, dove domina l’anticiclone nord-africano, le nostre regioni settentrionali, in particolare le nord-occidentali, si troveranno sotto l’azione di una figura ciclonica in fase di chiusura e in avvicinamento dalla penisola Iberica. Detta figura sarà corredata in quota da un discreto apporto di aria fredda in altitudine, come testimonia l’isoterma di -15°C in inserimento a 5mila metri sulla verticale delle Alpi occidentali e preceduta, sempre alle quote superiori, da un massimo di vento legato al transito del ramo ascendente della corrente a getto.

Tanto basterà per produrre rovesci e anche temporali su Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia e, in serata, anche il settore montuoso del Triveneto. I temporali, accompagnati da piogge talora abbondanti, interesseranno soprattutto le montagne piemontese, valdostane e lombarde. Per la Lombardia il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso allerta arancione con particolare riferimento ai seguenti settori: aree prealpine, valle Camonica e Orobie bergamasche.

Luca Angelini