31 maggio nelle Alpi: la NEVE è sempre la NEVE!

Fino ad alcuni anni fa era del tutto normale che a fine maggio, durante il transito di fronti freddi atlantici, la neve tornasse ad imbiancare come zucchero a velo le cime delle nostre Alpi, anche sotto i 2mila metri. Di questi tempi invece fa notizia, dal momento anche che non si tratta di un solo episodio ma di alcuni eventi che hanno visto questa primavera 2024 spiccare nelle Alpi (ma un po’ su tutto il nord Italia) per la sua particolare instabilità e per le sue temperature talora anche al di sotto delle medie.

E’ quello che sta accadendo proprio oggi, 31 maggio, l’ultimo giorno della primavera meteorologica. Domani per la meteorologia inizierà l’estate, ma le nostre Alpi si sono nuovamente ammantate di bianco anche fino a 1.700-1.800 metri. Sta accadendo in particolare sui settori posti più a nord dell’arco alpino centrale che comprende Lombardia, Svizzera, Alto Adige-Sud Tirol ed Austria.

Nelle immagini che abbiamo voluto immortalare per voi amanti della neve, che sappiamo essere tanti al di là del teleschermo, l’immancabile centro di Livigno 1.800m (Sondrio), l’incredibile Passo dello Stelvio 2.700m (confine tra Lombardia e Trentino) e il comprensorio di Plain Maison sopra Breuil-Cervinia 2.500m in Valle d’Aosta.

Luca Angelini