Arriva l’aria fresca, oggi fino a 10 gradi in meno su parte del centro-nord e Isole

Arriva la sospirata aria fresca ad alleviare i bollori delle ultime settimane. Il prezzo corrisposto a madre natura per respirare aria finalmente più salubre e gradevole è stato pagato a suon di nubifragi ma, d’altra parte, è ormai noto che il carico energetico a disposizione dei fenomeni estremi è sempre più generoso. Dunque la spigolosa saccatura che sta attraversando l’Italia, mettendo a stretto contatto l’aria rovente nord-africana con quella decisamente più frizzante nord-atlantica, sta sostituendo la calura con un contesto meteo-climatico certamente più consono alle nostre latitudini.

Il calo delle temperature sarà netto e sensibile soprattutto al centro e in Sardegna, ma raggiungerà in giornata anche la Sicilia, la Campania e il nord della Puglia. I restanti settori del sud peninsulare affacciati sullo Ionio saranno gli ultimi ad uscire dalla canicola e dovranno probabilmente aspettare sabato. In lieve controtendenza il nord-ovest dove sono previsti un paio di gradi di aumento a causa della ricaduta favonica operata dai venti da nord in discesa dalle creste alpine.

Luca Angelini