21 October 2021

.

Bologna: ecco il super computer che aiuterà a migliorare previsioni e allerte meteo

Ecco il super computer inaugurato al Tecnopolo di Bologna per il Data Center del Centro Europeo per le Previsioni Meteorologiche a Medio Termine (ECMWF). Si tratta di un sistema che consente di quintuplicare le attuali prestazioni di calcolo aprendo a nuove prospettive e ad una accuratezza mai vista in modo da prevenire incidenti legati a fenomeni naturali.

Una macchina futuristica completa di Data Hall, dove sono custoditi i computer, Data Storage, dove i dati vengono immagazzinati e Data Officine. Tutti gli impianti sono raffreddati a liquido o aria coi migliori sistemi disponibili. Ma non finisce qui, presto ci sarà un “vicino di casa” di quelli che non passano inosservati, arriverà infatti il supercomputer Leonardo EuroHPC, una macchina 10 volte più veloce di quelle attualmente in uso in Europa, la quinta più potente al mondo, equipaggiata con 14.000 processori accelerati GPU di Nvidia e in grado di fare 250 milioni di miliardi di operazioni al secondo, con una capacità di archiviazione di oltre 100 petabyte.

Questo permetterà ai ricercatori italiani ed europei di avere a disposizione un supercomputer paragonabile a quelli installati da Stati Uniti, Cina e Giappone ed infatti il Tecnopolo sarà anche la casa delle più importanti istituzioni scientifiche nazionali, fra cui l’Agenzia Italia Meteo e l’Istituto nazionale di astrofisica, oltre a centri di ricerca, distaccamenti universitari, aree comuni per incubatori, attività all’avanguardia nel campo della ricerca e sviluppo. Un progetto complessivo che pone l’Italia tra i primi tre Paesi al mondo per capacità di calcolo e che è costato tantissimo lavoro e l’impegno concreto del Governo, in particolare della Farnesina.

Ing. Manlio di Stefano