CALDO: la Spagna inizia a cuocere, valori sopra media anche in Russia e Scandinavia

Se in Italia finora le temperature non hanno manifestato estremi di particolare rilevanza (ma “scriviamolo” a bassa voce…), su altri Paesi europei i termometri iniziano a dar segnali di inquietudine. Nella fattispecie la presenza di una figura anticiclonica con radice sull’Africa nord-occidentale e vertice sui Paesi scandinavi, dà modo alle correnti calde subtropicali di elevarsi su tutta la fascia europea occidentale dove le temperature sono in aumento.

In Spagna al momento (ore 14.30 di martedì 8 giugno) si segnalano le temperature più elevate dell’intero Continente, con diversi valori oltre i 35°C nelle regioni meridionali e una punta di +37,4°C a Siviglia. Piuttosto caldo anche in Francia (valori tra i 2 e i 4°C al di sopra della media), con punte massime fino a 30°C in Provenza. Segnaliamo i 29°C di Marsiglia.

Salendo di latitudine, oltre ai 27°C di Vienna e i 26°C di Berlino, spiccano i 23°C di Mosca, i 22°C di San Pietroburgo e di Helsinki, ma in Svezia e Finlandia si stanno toccando anche i 26°C su diverse località. Anche in questo caso i rispettivi valori si aggirano intorno ai 4°C sopra la media climatologica del periodo.

Luca Angelini