18 October 2021

.

C’era una volta la burrasca di fine agosto

Giusto: c’era una volta, perché adesso pare proprio che questa “usanza” sia andata persa. Gli appassionati meteo di vecchia data ricorderanno certamente quel modo di dire utilizzato anche in ambito professionistico – che venne lanciato da maestri della meteorologia come Bernacca e Baroni poi ripreso anche da Mario Giuliacci – e che individuava nel periodo immediatamente successivo al Ferragosto (o meglio a partire dal 20-25 agosto) una rottura delle calme estive.

Da tempo soleggiato e stabile si passava a condizioni più fresche e instabili, quasi sempre a seguito del passaggio di una intensa perturbazione. Peccato che di quelle perturbazioni dalle nostre parti ormai non ne arrivano più. Il cambio del tempo è semmai imposto dal passaggio temporaneo di gocce d’aria fredda isolate, talora con fenomeni al seguito anche molto intensi, ma del tutto circoscritti. La mancanza quindi di figure atmosferiche con fronti d’aria ben organizzati ha mandato in pensione la vecchia e cara burrasca di fine agosto.

Le eventuali “rinfrescate” che si dovessero presentare hanno quindi carattere effimero e non determinano tanto meno alcuna “rottura stagionale” altro caposaldo andato in pensione a causa del nuovo clima, quello che ci siamo, nostro malgrado, cuciti addosso.

Luca Angelini