Che TEMPORALI oggi al nord!

Il sistema frontale che delimita l’avanzata dell’aria fresca atlantica a discapito di quella calda nord-africana si avvita attorno ad un minimo di bassa pressione che si è sviluppato sul golfo Ligure. Questo ha causato il rallentamento della sua corsa e l’invorticamento dei rispettivi rami frontali, dei quali quello freddo raggiungerà il Tirreno, mentre una occlusione a carattere freddo sorvolerà il nord-est.

Lungo l’area di innesto tra i rami frontali, ossia in corrispondenza del transito dell’asse di saccatura in quota, si svilupperanno intense strutture temporalesche che investiranno a più riprese il Piemonte, la Lombardia, la Liguria, il Triveneto, parte dell’Emilia-Romagna e della Toscana. Le aree dove sono attesi gli accumuli di pioggia più abbondanti sono quelle della Valle d’Aosta, del Piemonte occidentale e settentrionale, di gran parte della Lombardia (ad eccezione del Mantovano), nord del Veneto. Trentino, Alto Adige-Sud Tirol, montagne friulane e nord della Toscana. Sulla zona laghi compresa tra Lario e Verbano gli accumuli di punta, stimati anche oltre i 120-150mm nell’arco delle 24 ore.

Per i motivi suddetti, il Dipartimento della Protezione Civile ha diramato per oggi, lunedì 28 agosto, allerta arancione sui seguenti settori.

ELEVATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ROSSA:
Lombardia: Val Chiavenna.
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA ARANCIONE:
Lombardia: Val Chiavenna, Nodo Idraulico di Milano.
Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Bolzano.
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA ARANCIONE:
Liguria: Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Ponente, Bacini Liguri Marittimi di Centro, Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Padani di Ponente.
Lombardia: Bassa pianura centro-occidentale, Alta pianura orientale, Pianura centrale, Val Chiavenna, Media-bassa Valtellina, Laghi e Prealpi Varesine, Valcamonica, Laghi e Prealpi orientali, Appennino pavese, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Bassa pianura orientale, Bassa pianura centro-orientale, Bassa pianura occidentale, Alta Valtellina, Nodo Idraulico di Milano
Toscana: Valdarno Inf., Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Arno-Costa, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Lunigiana, Reno, Serchio-Lucca, Versilia, Isole
Veneto: Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Livenza, Lemene e Tagliamento, Adige-Garda e monti Lessini, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige, Piave pedemontano, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE:
Friuli Venezia Giulia: Bacino di Levante / Carso, Bacino montano del Tagliamento e del Torre, Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino del Livenza e del Lemene
Lombardia: Media-bassa Valtellina, Laghi e Prealpi Varesine, Valcamonica, Laghi e Prealpi orientali, Appennino pavese, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Alta Valtellina, Nodo Idraulico di Milano
Piemonte: Pianura Torinese e Colline, Belbo e Bormida, Pianura settentrionale
Toscana: Valdarno Inf., Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Arno-Costa, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Lunigiana, Reno, Serchio-Lucca, Versilia, Isole
Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Bolzano.

Luca Angelini