Domenica 23: attenzione ai TEMPORALI su parte del nord e del centro

Il distacco di una goccia fredda di origine atlantica tra la Corsica, la Sardegna e il tirreno settentrionale comporterà per l’Italia una generale diminuzione delle temperature e, per quanto riguarda le regioni centro-settentrionali, anche moderate condizioni di instabilità atmosferica.

L’analisi di opportuni indici termodinamici ci suggerisce che nella giornata di domenica 23 giugno, la maggior probabilità di temporali si avrà al nord e al centro. La convezione profonda, collegata a questo stato atmosferico, si articolerà in base al soleggiamento e pertanto assumerà maggior intensità ed estensione nel corso delle ore pomeridiane.

Si tratterà di fenomeni sparsi, come sempre accade in talune situazioni, intervallati da schiarite, ma che potrebbero dar luogo a rovesci e temporali talora localmente anche intensi. Segnaliamo in particolare un settore compreso tra basso Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna e Triveneto dove maggiore è la probabilità di assistere a fenomeni violenti, anche accompagnati da grandinate.

Qui sopra la cronologia simulata dei rovesci attesi per domenica. Sotto gli accumuli di pioggia stimati in millimetri nelle 24 ore. Si noti la fascia tra la bassa Padana e la Liguria centrale, aree che corrispondono ai massimi accumuli di pioggia.

Luca Angelini