Domenica 25 tempo perturbato al sud, variabilità altrove

In seno alla circolazione ciclonica che ha preso possesso del Continente, un minimo di pressione tende ad approfondirsi sulle nostre regioni meridionali. Una nuova perturbazione intanto si avvicina dalla Francia a quelle settentrionali.

DOMENICA 25 FEBBRAIO al mattino tempo perturbato al sud, con rovesci anche forti a tratti tra la Calabria e la Sicilia. Possibilità di isolati temporali. Nevicate sulle zone montuose a partire da 1.300-1.600 metri. Altrove variabilità con minor probabilità di fenomeni e locali schiarite non escluse. Qualche locale rovescio comunque non mancherà, specie sulle aree montuose, Liguria e Toscana; occasionali spruzzate di neve al mattino fin verso gli 800 metri. Tra pomeriggio e sera nuovo aumento della nuvolosità sulle nord-occidentali e in Sardegna. I venti ruoteranno temporaneamente dai quadranti settentrionali e porteranno un discreto calo delle temperature e moto ondoso in aumento sui bacini di ponente.

LUNEDI 26 FEBBRAIO cambia nuovamente il tempo al centro-nord e in Sardegna dove torneranno piogge e nevicate in montagna; maggior variabilità invece al sud. Neve fino a 600-800 metri sulle Alpi, localmente anche fino a 400 metri in Piemonte, 800-1.200 metri lungo la catena appenninica. Venti meridionali anche sostenuti. Temperature prossime alla media del periodo.

Luca Angelini