Ecco perché la prima ondata di FREDDO stagionale NON raggiungerà l’Italia

Prima buca da parte del freddo invernale sul bacino del Mediterraneo. La stagione, per i motivi che vi abbiamo spiegato anche nel nostro ultimo VIDEO, proseguirà su una falsariga autunnale, pur se per una nota convenzione, da oggi saremo già in inverno: l’inverno meteorologico. Dunque, perché il freddo continentale non ci raggiungerà? E’ presto detto: le correnti gelide in uscita dall’anticiclone russo verranno richiamate da un’area ciclonica in approfondimento sull’Atlantico. L’aria gelida quindi, dopo aver optato per un traversone sull’Europa centrale e settentrionale, sfocerà sull’oceano andando ad alimentare proprio quella saccatura che lo aveva inizialmente richiamato.

Tutto questo avverrà, in sintesi, nella prima settimana di dicembre. Se il grande freddo non raggiungerà il nostro Paese (almeno in questa occasione), cosa ci riserverà il tempo da qui all’Immacolata? Ci riserverà condizioni di spiccata variabilità, in un contesto di temperature che, dai valori attuali che sono attestati leggermente al di sotto della media, tenderanno a guadagnare timidamente qualche grado. Perché mai a inizio dicembre le temperature dovrebbero aumentare (anche se di poco) anziché diminuire? Semplice: perché l’atmosfera è un fluido e, in quanto tale, per la nota legge fisica della “continuità”, non consente spazi vuoti quindi. Se l’aria fredda scende da un lato, aria più temperata deve risalire dall’altro per prenderne il posto. E l’Italia indovinate un po’ sotto quale flusso si troverà nei prossimi giorni?

Luca Angelini

  1. Canale Meteo Youtube
  2. Canale Montagna Youtube