Giovedì 13 picco del caldo al sud, temporali al nord

L’onda calda africana ripiega verso il sud, incalzata dalla coda di una perturbazione atlantica che lambisce invece il nord Italia.

GIOVEDI 13 LUGLIO su Alpi, Prealpi, settori padani a nord del fiume Po al mattino molte nubi, con possibilità di rovesci, anche temporaleschi, più probabili dalla Lombardia (allerta arancione della Protezione Civile per questa regione) verso est. Si tratterà di fenomeni sparsi distribuiti in forma irregolare, in estensione con il passare delle ore anche all’Emilia-Romagna; Avremo qualche episodio di forte intensità. Il cielo tenderà invece ad aprirsi rapidamente già al mattino sulla Valle d’Aosta, Alpi occidentali e Ponente ligure. Per il resto ampia presenza del sole, a parte qualche modesto banco nuvoloso in transito sul resto del nord e al centro. Prima di sera cesseranno i temporali anche sul resto del nord, dove avremo ampie aperture del cielo, con solo qualche fenomeno residuo lungo l’asse centrale padano. Calano di qualche grado le temperature sulle regioni settentrionali, si rimescola l’aria anche in val Padana dove avremo un abbattimento delle condizioni di afa e quindi un clima relativamente più vivibile; sempre molto caldo invece sul resto dell’Italia, con il picco atteso al sud, e in particolare tra la Puglia e la Basilicata. I venti saranno in genere meridionali, tendenti verso sera a ruotare da Maestrale in Sardegna per inserimento di aria un po’ più fresca.

VENERDI 14 LUGLIO giornata per buona parte soleggiata e calda quasi ovunque, ma anche un po’ meno afosa. Qualche nota di incertezza comunque non dovrebbe mancare sulle regioni settentrionali nella prima parte della giornata.

Luca Angelini