La NEVE: oggi quasi tutta sui versanti esteri delle Alpi

I fiocchi riusciranno però di frequente a sconfinare anche oltre frontiera e a planare nelle vallate alpine italiane più settentrionali. Così, se sui versanti svizzeri e austriaci si potranno accumulare (sopra la quota di riferimento di 2.000 metri) anche fino a 60-70 centimetri di neve, sui nostri monti arriveranno spruzzate intermittenti. In Italia la quota media della precipitazione solida potrà scendere fino a 1.000-1.200 metri, anche fin verso gli 800 metri in Austria.

Le aree interessate saranno quelle più settentrionali della Valle d’Aosta, l’area che comprende in Piemonte la val Formazza, l’alta Valtellina in Lombardia, la val Venosta, la zona Brennero, le valli Aurina e Pusteria in Alto Adige-Sud Tirol. In questo caso però gli accumuli al suolo, fatte salve eccezioni per via della potente azione eolica, soprattutto in quota), saranno piuttosto modesti e non dovrebbero superare i 20 centimetri.

Luca Angelini