Laghi prealpini ai minimi storici, ecco i dati

La grande siccità di questi ultimi mesi ha evidenze preoccupanti nelle riserve d’acqua di superficie più vaste, quelle dei laghi prealpini. Ebbene, i bacini Garda, Como, Iseo e Maggiore dovrebbero raggiungere a breve il loro livello più elevato dell’intero anno solare, dato che normalmente raccolgono l’acqua di fusione delle nevi invernali provenienti dalle Prealpi. Invece i livelli effettivamente registrati sono sensibilmente inferiori alla media del periodo anzi, in alcuni casi siamo ai minimi storici o addirittura al di sotto di essi come nel caso del lago Maggiore. Il livello del Verbano nelle ultime due settimane è sceso intorno ai 10cm sotto il livello minimo mai registrato. I livelli dei laghi di Como e d’Iseo sono attestati intorno a 5cm sopra il livello minimo storico (ma sotto quello medio di quasi 2 metri il Lario e -160cm il Sebino) mentre, grazie all’inerzia data dalla sua maggiore estensione, il lago di Garda, pur essendo anch’esso sotto media (circa -70cm), si mantiene a circa 40cm di distanza dal suo minimo storico. Rispetto allo zero idrometrico il Lago Maggiore si trova a -7cm, il Lago di Como a -16cm, il Lao d’Iseo a +18cm e il Lago di Garda a +79cm.

Fonte dati: Ente Regolatore Grandi Laghi

Luca Angelini