Le PIOGGE sino a fine mese, al nord praticamente il nulla

Cambiano i mesi e le stagioni, cambiano gli scambi di calore tra troposfera e stratosfera, ma la circolazione generale sul comparto euro-atlantico rimane bloccata, come cristallizzata e senza una apparente via di uscita.

Erano molti anni che il ramo atlantico dell’anticiclone subtropicale non si presentava con una tale persistenza e per di più fuori stagione.

Proprio a causa di questa presenza ingombrante, pressante, ingerente che pone la sua figura semi-permanente su un settore delicato per l’Europa, ossia esattamente sulla porta di ingresso delle piovose perturbazioni atlantiche, la normale variabilità climatica salta e lascia spazio ad un regime di persistenza che per mezza Europa (e anche per mezza Italia) sta portando condizioni gravemente siccitose.

Cosa ci aspetta da qui a fine mese?

La carta probabilistica che riassume le piogge stimate per via numerica dalle 20 corse del modello americano (vedi figura, clic per aprirla) non lascia spazio a dubbi: pochissima pioggia sull’Italia, addirittura il nulla completo sulle nostre regioni settentrionali. Una situazione che si aggrava di giorno in giorno e che, per il momento, non vede ancora una via di uscita.

Luca Angelini