Le previsioni meteo per giovedì 3 novembre

La pressione sull’Italia è in diminuzione. Un sistema frontale in avvicinamento dalla Francia raggiungerà in giornata le nostre regioni settentrionali, preceduta da correnti umide da sud.

GIOVEDI 3 NOVEMBRE peggiora nel corso della giornata al nord, con nubi via via più compatte, piogge e nevicate in montagna a partire dal pomeriggio-sera che procederanno da ovest verso est. Possibilità di fenomeni abbondanti (e localmente temporaleschi) sulla Liguria e sull’alta Lombardia. Limite delle nevicate in discesa sule Alpi occidentali fino a 1.800-2.000 metri. Sul resto dell’Italia abbastanza soleggiato ma con addensamento della nuvolosità nel corso della giornata al centro, sulla Campania e sulla Sardegna. I venti si disporranno dai quadranti meridionali e i mari diventeranno mossi. Le temperature subiranno una lieve ma generale diminuzione.

VENERDI 4 NOVEMBRE i fenomeni si sposteranno su Triveneto, est Lombardia, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Campania e Sardegna, e potranno risultare abbondanti sul Friuli Venezia Giulia e sul medio versante tirrenico (qui ci saranno probabilmente anche temporali). Nevicate sulle Alpi a partire da 1.200-1.500 metri, e sull’Appennino settentrionale intorno a 1.500-1.700 metri e sulle cime di quello centrale a partire da 1.800-2.000 metri. Maggiore variabilità al nord-ovest (dove prima di sera irromperà il Foehn), sull’Emilia-Romagna e al sud. I venti rinforzeranno disponendosi a rotazione ciclonica con lo Scirocco lungo l’Adriatico e invece Ponente e Maestrale sui bacini di ponente. Le temperature in diminuzione ovunque, anche sensibile su nord-est, centro e Sardegna. Mari molto mossi o agitati.

Luca Angelini