Le previsioni meteo per martedì 23 e mercoledì 24 gennaio

Un fronte freddo diretto verso i Balcani lambisce le nostre regioni orientali, mentre da ovest tende a rimontare un campo di alta pressione che andrà a porre i suoi massimi all’altezza della Penisola Iberica. Sull’Italia le correnti ruoteranno pertanto dai quadranti nord-occidentali tra sportando aria via via più mite.

MARTEDI 23 GENNAIO un po’ di nuvolosità al centro, al sud e, al mattino, in anche in Sardegna con qualche piovasco sulle zone appena citate. Sereno invece sul resto del nord ed, entro mezzogiorno, anche sull’Isola. La quota neve lungo la cresta delle Alpi si attesterà intorno a 1.000 metri, mentre sul versante sud-alpino inizieranno a soffiare venti di Foehn. Il Maestrale invece spazzerà le Isole agitando i mari circostanti; le temperature perderanno qualche grado in quota sulle Alpi orientali, sul medio Adriatico e sul sud peninsulare, tenderanno invece ad addolcirsi nei valori massimi diurni sulle altre zone.

MERCOLEDI 24 GENNAIO il Foehn irromperà dalle valli alpine anche sul resto del nord, portando ad un rimescolamento dell’aria e quindi ad un generale rialzo termico, anche piuttosto sensibile, pur se il cielo non sarà del tutto sereno, ma attraversato da condizioni di onda orografica, ossia da nubi alte e stratificate in estensione grossomodo dai cieli della bassa Padana verso il centro. Prevalenza del sole invece sul resto dell’Italia, in un contesto ventoso ma non freddo e con mari molto mossi.

Luca Angelini