Le previsioni meteo per martedì 30 aprile e mercoledì 1°maggio

L’Italia si trova ai margini tra una fascia anticiclonica che punta l’Europa orientale e un’area di basse pressioni che avanza dall’Atlantico. Alla fine di martedì una perturbazione si approssimerà ai versanti occidentali del nostro Paese andando poi ad interessare mercoledì 1°maggio gran parte del centro-nord, la Campania e la Sardegna.

MARTEDI 30 APRILE al mattino inizialmente tempo mite e discreto, cui seguirà però un successivo aumento della nuvolosità per l’approssimarsi di una perturbazione dalle Baleari: entro sera arriveranno le prime piogge al nord-ovest e in Sardegna; qualche rovescio di passaggio forse anche in Sicilia, ma qui poi già in nottata tornerà il sereno. I venti saranno deboli, in prevalenza orientali, con tendenza a rinforzare sulle cime alpine e in Sicilia, dove i mari diventeranno molto mossi. Le temperature sono previste sui valori attuali, ma con tendenza a diminuire dalla sera in Sardegna.

MERCOLEDI 1°MAGGIO nubi un po’ ovunque, ma più compatte al nord, al centro, sulla Sardegna, sulla Campania e sulla Calabria tirrenica. Le piogge, localmente anche temporalesche, già dal mattino al nord-ovest, Toscana e Sardegna, si estenderanno poi con il passare delle ore a tutto il nord e su gran parte del centro, ad eccezione forse di Abruzzo e Molise che si troveranno un po’ più riparati dall’Appennino. Al Sud non si andrà oltre qualche breve piovasco. Nel corso del pomeriggio smette di piovere anche in Sardegna. La quota neve intanto sulle Alpi si attesterà mediamente intorno a 2.000 metri; potremo avere accumuli anche considerevoli sui settori occidentali. Non mancheranno venti sostenuti, dapprima Scirocco, con rientro da est in val Padana, poi rotazione a Libeccio sulla Sardegna e al sud. I mari saranno molto mossi, anche agitati i bacini meridionali; più tranquilli il Ligure e il Tirreno settentrionale. Temperature in diminuzione al centro-nord e in Campania.

Luca Angelini