Le previsioni meteo per martedì 9 e mercoledì 10 aprile

Il campo di alta pressione che ha sorvolato l’Italia negli ultimi giorni è in fase di indebolimento. Un fronte freddo è pronto per affrontare il suo ingresso sulle nostre regioni settentrionali.

MARTEDI 9 APRILE al mattino avremo nubi e fenomeni sulle nord-occidentali poi, tra pomeriggio e sera, si estenderanno anche ai restanti settori e anche all’alta Toscana. Si tratterà di rovesci sparsi, ma a tratti anche temporaleschi, con possibilità di improvvise grandinate e colpi di vento. La neve cadrà sulle Alpi, abbondante su quelle occidentali, inizialmente sopra i 2.000 metri, ma a quote in progressivo calo con il passare delle ore, fino a raggiungere i 1.000 metri in serata a ridosso dei settori di confine centro-occidentali. Al centro e sulla Sardegna avremo transito di nuvolosità stratificata anche estesa ma senza fenomeni al seguito; al sud alternanza tra annuvolamenti e schiarite soleggiate. Venti deboli o moderati meridionali, tendenti a ruotare a Maestrale nella seconda parte della giornata sulla Sardegna. I mari saranno mossi. Le temperature sono previste in diminuzione nei valori massimi al nord e in Sardegna; calo anche sensibile dalla sera sulle Alpi.

MERCOLEDI 10 APRILE molto instabile al nord, con rovesci frequenti, nevicate in montagna fino a 1.000 metri e sensibile calo delle temperature. Qualche rovescio anche in Toscana e in Sardegna. Transito di nuvolosità sul resto del centro e al sud ma senza fenomeni. Nel pomeriggio rasserena su Lazio, Toscana, sull’ovest della Sicilia. Qualche schiarita anche in Sardegna. Al nord invece andremo incontro ad una lenta attenuazione delle precipitazioni ma i cieli rimarranno per lo più chiusi. Entrano venti settentrionali: Maestrale, anche forte in Sardegna, Bora sull’alto Adriatico e le temperature scenderanno un po’ su tutta l’Italia, ma soprattutto al nord e in Sardegna. I mari saranno mossi o molto mossi, fino a molto agitato il mare di Sardegna, con possibilità anche di mareggiate.

Luca Angelini