Le previsioni meteo per venerdì 5 e sabato 6 gennaio

La pressione atmosferica sul Mediterraneo è in progressivo calo. Un complesso sistema frontale di origine atlantica raggiunge in giornata le nostre regioni centro-settentrionali e la Sardegna, preceduta da temperate correnti meridionali.

VENERDI 5 GENNAIO le prime piogge arriveranno nel corso della mattinata al nord, a partire dalle nord-occidentali, poi dal pomeriggio anche su parte del centro, segnatamente in Toscana, e anche sulla Sardegna. Possibilità di isolati temporali marittimi sulla Liguria centrale e di Levante. Nevicate sulle Alpi tra 1.000 e 1.300 metri, in discesa anche fino a 800 metri tra pomeriggio e sera sul Piemonte occidentale. Sul resto dell’Italia nuvoloso ma asciutto. Qualche goccia in arrivo in serata su Umbria e Marche. Venti meridionali in rinforzo, Tramontana in Liguria, mari da mossi a molto mossi. Temperature in calo nei valori massimi al nord e sulla Sardegna.

SABATO 6 GENNAIO EPIFANIA nubi ovunque: piogge su est Lombardia, Triveneto, Emilia-Romagna, gran parte del centro-sud e in Sardegna. Ulteriori nevicate sulle Alpi tra 800 e 1.200 metri. Neve anche in Appennino e sui monti delle Isole tra 1.300 e 1.500 metri. Condizioni a tratti asciutte invece sulla bassa Valle d’Aosta, Piemonte, ovest Lombardia, Liguria, Abruzzo, Molise e Foggiano. Venti forti sulle Isole e all’estremo sud dove i mari saranno agitati. Mossi i restanti bacini. Temperature in calo al centro e al sud.

TENDENZA SUCCESSIVA nel nuovo video meteo.

Luca Angelini