L’estate 2019 inizia la sua lenta decadenza

Fermo restando il suo termine meteorologico fissato per il prossimo 31 di agosto, quindi ultimi 5 giorni di vita, quello climatico segue l’andamento delle vicende atmosferiche che, al momento, non lasciano adito a bruschi cambiamento di rotta.

L’estate prosegue dunque la sua corsa con una lenta decadenza; il saliscendi delle temperature inizia a seguire l’andamento della media climatologica e, pur rimanendo leggermente al di sopra della norma, tendono lentamente ad allentare la morsa, ad iniziare soprattutto dai valori minimi notturni.

Qualche nota movimentata riguarda l’andamento delle precipitazioni, già ora attive su diverse zone per via dei temporali degli ultimi giorni, e ancora possibili nei giorni a seguire, pur sempre manifestandosi a carattere sparso.

Nessuna rottura stagionale dunque, ma primi segnali di cedimento, prime smagliature nelle alte pressioni, in fase di arretramento, in favore delle correnti atlantiche in procinto di abbassarsi di latitudine. Le prime vere perturbazioni però non arriveranno prima dell’inizio di settembre.

Luca Angelini

Powered by Siteground