Lunedì 1° novembre maltempo su gran parte d’Italia

Una intensa perturbazione atlantica attraverserà l’Italia portando precipitazioni diffuse, nevicate in quota sulle Alpi, venti sostenuti e mari molto mossi.

LUNEDI 1° NOVEMBRE al nord fin dal mattino nubi e piogge diffuse in estensione da ovest verso est. Possibili temporali sulla Liguria e, nel pomeriggio, sul Friuli Venezia Giulia. Nevicate sulle Alpi a quote in calo mediamente da 2.000 fino a 1.600 metri, a tratti anche più in basso lungo la cresta delle Alpi e sui settori orientali Nel corso del pomeriggio attenuazione dei fenomeni al nord-ovest con qualche schiarita possibile. Al centro nubi in aumento ovunque con le prime piogge attese nel corso della mattinata sulla Toscana, in estensione poi con il passare delle ore alle restanti regioni. Fenomeni più abbondanti e a sfondo temporalesco sull’alta Toscana e lungo il versante tirrenico, meno lungo le coste di Abruzzo e Molise. Al sud piogge fin dal mattino sulla Sicilia e sulla Calabria, anche forti sul lato ionico di quest’ultima regione. Sulle altre zone nubi ma piogge più deboli e sparse, ma in intensificazione tra pomeriggio e sera con temporali su Cilento e Calabria tirrenica. In Sardegna coperto con piogge in mattinata, poi passaggio a variabilità nella seconda parte della giornata. Venti sostenuti a rotazione ciclonica, con Scirocco lungo l’Adriatico e al sud, Libeccio su centro e Sicilia, Maestrale in Sardegna, Grecale sulla Liguria. Mari agitati. Temperature in calo al nord, in aumento al sud.

MARTEDI 2 NOVEMBRE deciso miglioramento con aperture e rasserenamenti anche ampi ma con venti settentrionali e calo delle temperature.

Luca Angelini