Lunedì 10 ulteriore instabilità al nord, più sole altrove; meno caldo al centro e in Sardegna

Una goccia fredda sorvola le nostre regioni settentrionali spostandosi verso le nord-orientali, seguita da aria ancora moderatamente instabile. il fronte freddo associato determinerà anche nei bassi strati un certo calo delle temperature, non solo al nord ma, in parte, anche al centro e sulla Sardegna.

LUNEDI 10 GIUGNO al mattino chiuso e temporalesco sul Triveneto. Rovesci residui anche in Lombardia e sul Levante ligure; per il resto ampi spazi di sereno, con un po’ di nuvolosità sparsa senza fenomeni al nord-ovest. Nel pomeriggio sviluppo di nuvolosità e rovesci sparsi, localmente anche temporaleschi, su tutto l’arco alpino e sull’Appennino settentrionale. Possibile coinvolgimento delle aree pedemontane e, localmente, anche dei settori pianeggianti lombardo-veneti. Altrove situazione invariata con prevalenza di sole al centro, al sud e in Sardegna. ventilato con mari mossi. Temperature in moderata diminuzione al nord, al centro e sulla Sardegna. Ancora caldo al sud.

MARTEDI 11 GIUGNO ulteriori condizioni di moderata instabilità sulle aree alpine; altrove abbastanza soleggiato, con banchi nuvolosi medio alti e stratificati senza precipitazioni in transito al sud e in Sardegna. Temperature stazionarie.

Luca Angelini