Lunedì 22 maltempo al nord, variabile ma asciutto altrove

Un vortice di bassa pressione si innesterà sul golfo Ligure, accompagnato da un nuovo impulso di aria fredda in quota.

LUNEDI 22 APRILE fin dal mattino sulle regioni settentrionali cieli chiusi e precipitazioni frequenti, talora anche a carattere di rovescio, anche piuttosto copiose su basso Piemonte e versanti padani dell’Appennino settentrionale. Neve a livelli pedecollinari sul basso Piemonte, tra 500 e 800 metri sul resto del nord. Per approfondimenti raccomandiamo la lettura questo articolo. Al centro nubi irregolari che potranno generare anche qualche rovescio intermittente su Toscana, Umbria e Marche, con limite delle nevicate intorno a 1.300-1.400 metri. Su tutte le altre regioni alternanza tra spazi soleggiati e banchi nuvolosi in transito senza fenomeni al seguito. Venti sostenuti a rotazione ciclonica al nord, dove i mari saranno agitati. Venti moderati altrove. Temperature massime in diminuzione al nord, stazionarie al centro, in lieve rialzo al sud.

MARTEDI 23 APRILE condizioni di ulteriore instabilità con rovesci sparsi al nord, in parziale estensione anche al centro, cieli più aperti al sud e in Sardegna. Temperature stazionarie su valori inferiori alla media del periodo, specialmente al nord.

Luca Angelini