Lunedì 8 instabile su gran parte d’Italia; temperature in diminuzione

Un vortice ciclonico, alimentato da aria fredda in uscita da un anticiclone scandinavo, sovrasta il Mediterraneo centrale e i Balcani interessando anche l’Italia, dove affluisce aria umida e via via più fredda.

LUNEDI 8 GENNAIO al mattino nuvolosità piuttosto diffusa un po’ ovunque. Precipitazioni sparse sul medio Adriatico, al sud e in Sardegna. Limite delle nevicate tra i 400-600 metri dei settori interni di Marche, Umbria e Abruzzo, ai 600-800 metri del sud e dei monti sardi. Qualche fiocco non è escluso anche sulla pedemontana piemontese occidentale fino a 600 metri. Nel corso della giornata avremo una parziale tendenza a schiarite dal Triveneto in direzione della Lombardia, prima di sera anche su Emilia-Romagna e Toscana. Bora su Triveneto ed Emilia-Romagna, Grecale sul resto del centro, Maestrale sulle Isole Ponente in Calabria. Mari mossi o molto mossi, anche agitati i bacini circostanti le Isole. Temperature in diminuzione al nord, sul medio versante adriatico, sud e Sardegna.

MARTEDI 9 GENNAIO rasserenamenti su Triveneto, Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana e Salento. Altrove annuvolamenti irregolari, a tratti anche compatti, con qualche goccia non esclusa e fiocchi a livelli collinari sul Piemonte occidentale e lungo il medio versante adriatico. Temperature in ulteriore diminuzione.

Luca Angelini