Lunedì 8 un po’ di variabilità residua al nord, altrove più soleggiato

SITUAZIONE il bordo nuvoloso che delimita un’area frontale posta in diagonale tra le zone alpine, la Repubblica Ceca in direzione della Russia meridionale tende ad arretrare verso nord sotto la spinta di un blocco anticiclonico esteso dall’Algeria fino l mar Nero. Quest’ultimo tenderà a divenire determinante per il tempo anche sull’Italia nel corso dei prossimi giorni.

LUNEDI 8 LUGLIO al mattino nuvolosità sparsa al nord, con qualche rovescio sporadico non escluso sull’alta Lombardia, comunque in attenuazione in favore di schiarite via via più ampie. Sul resto dell’Italia condizioni in prevalenza soleggiate, a parte addensamenti mattutini su centro e Sardegna, comunque in dissolvimento. Nel pomeriggio cumuli sui monti ma bassa probabilità di fenomeni. Venti deboli o a regime di brezza, mari tranquilli. Qualche folata di Maestrale dal pomeriggio sulla Puglia. Temperature in moderato aumento.

MARTEDI 9 LUGLIO giornata nel complesso generosamente soleggiata. Nel pomeriggio sarà possibile qualche isolato e breve temporale di calore sull’Appennino settentrionale e sulle Alpi Marittime. Temperature in aumento, con caldo che inizia a farsi sentire, meno lungo il versante adriatico dove il cliam sarà piuttosto ventilato e con mare mosso.

Luca Angelini