Lungo termine: attenzione intorno al 20 gennaio!

Non siamo soliti buttare l’occhio troppo avanti con le tendenze, tuttavia in questo caso vogliamo fare uno strappo alla regola, se non altro per una inconsueta convergenza tra gli scenari calcolati da diversi modelli numerici. Secondo questi ultimi, lo scenario che va per la maggiore vedrebbe tra il 18 e il 20 gennaio prossimi, la possibile distensione di una saccatura artica lungo i meridiani europei, con apporto di aria fredda e possibile sviluppo di un vortice con relativo carico di precipitazioni.

Anche l’Italia, o parte di essa, potrebbe venire interessata da questa figura meteorologica tipicamente invernale. Non aspettiamoci la fine del mondo, ma comunque prendiamo atto di un possibile passaggio di maltempo per quei giorni. Il supporto probabilistico riferito a questo strappo nel quadro meteo continentale sembra poggiare, come detto, su basi discretamente solide; da qui le anticipazioni che vi abbiamo voluto fornire, sempre però con l’accortezza di tornare sull’argomento nei prossimi giorni valutando l’effettiva bontà di quanto qui solo ipotizzato. Salvatevi il sito e continuate a seguirci.

Luca Angelini