Martedì 24 molte nubi, qualche precipitazioni e temperature sotto la media

L’Italia continua ad essere interessata da un vortice di bassa pressione che convoglia sul nostro Paese aria fredda e instabile.

MARTEDI 24 GENNAIO fin dal mattino nuvolosità irregolare su gran parte del centro-nord e in Sardegna. La maggior probabilità di precipitazioni, nevose sopra i 700-800 metri e piovose in basso, potranno interessare le Alpi occidentali, il Triveneto e la Sardegna, mentre al sud avremo nuvolosità più frammentata alterna a rasserenamenti. Nel pomeriggio tempo grigio e a tratti piovoso su gran parte del nord (saranno comunque precipitazioni deboli e intermittenti, nevose sempre sopra gli 800 metri). Qualche schiarita in Toscana. Piogge più decise sulla Sardegna, dove non mancheranno anche occasionali temporali. Tende a chiudersi anche al sud a partire dalla Sicilia dove, prima di sera, arriveranno anche le prime piogge. I venti rimarranno disposti a rotazione ciclonica e manterranno i nostri mari mossi o molto mossi. Le temperature saranno stazionarie su valori inferiori alla media del periodo.

MERCOLEDI 25 GENNAIO ancora nubi irregolari ovunque, ma più compatte al centro-sud e in Sardegna, dove avremo anche un’alta probabilità di precipitazioni, nevose in Appennino anche quote basse. Infine, la tendenza successiva che vedrà sempre tempo instabile ovunque ma, come abbiamo detto, la maggior probabilità di fenomeni si concentrerà sul medio versante adriatico e al sud. Il tutto in un quadro di temperature pressoché stazionarie, quindi su valori sempre più bassi della norma, anche se non di molto.

Luca Angelini