Martedì sera possibili forti TEMPORALI su alcune zone del nord

La coda di una debole perturbazione sta viaggiando in queste ore rasente l’arco alpino separando una massa d’aria molto calda di origine nord-africana con aria più fresca di origine nord-atlantica. Al momento si tratta di nuvolosità irregolare, principalmente stratiforme, che però nelle prossime ore è destinata a svilupparsi e a generare temporali. Il contributo dato dal riscaldamento solare fungerà infatti da innesco per la nascita di celle temporalesche, anche di una certa intensità, lungo la fascia prealpina e pedemontana di Piemonte, Lombardia e Veneto. Su queste zone non si esclude la possibilità, tra il pomeriggio e la sera di martedì 24 maggio, di isolate grandinate, anche di dimensioni importanti (3-4 centimetri), oltre a colpi di vento e ad isolati episodi vorticosi. Possibilità di focolai temporaleschi a carattere sparso anche sui restanti settori dell’arco alpino, su quelli padani posti a nord del fiume Po e sulla pianura piemontese, ma di minor intensità generale.

Luca Angelini