Marzo 2024: nuovo record di caldo nel mondo

Il bollettino mensile sul clima del servizio Copernicus Change Service è ormai un disco rotto. Sono infatti usciti i dati meteo-climatici relativo allo scorso mese di marzo. Ancora una volta è stato rilevato che, a livello globale, le temperature sono attestate su valori nettamente al di sopra della media dell’ultimo trentennio (+0,73°C rispetto alla media 1991-2020), che a sua volta era già più calda rispetto ai set di archivio risalenti a inizio ‘800 (+1,40°C rispetto alla media 1951-1980).

Nella fattispecie:

  • Marzo 2024 è stato più caldo a livello globale rispetto a qualsiasi mese di marzo precedente , con una temperatura media dell’aria superficiale ERA5 di 14,14°C, ovvero appunto +0,73°C sopra la media 1991-2020
  • Marzo 2024 è stato il 10° mese consecutivo a livello mondiale ad essere il più caldo mai registrato.
  • Marzo 2024 è stato il secondo mese di marzo più caldo mai registrata in Europa, con 2,12°C sopra la media 1991-2020.
  • A marzo 2024 il clima è stato più piovoso della media nella maggior parte dell’Europa occidentale, con temporali che hanno causato forti piogge sulla penisola iberica e sulla Francia meridionale. 
  • L’estensione del ghiaccio marino artico ha raggiunto il suo massimo annuale a marzo, con un valore mensile leggermente inferiore alla media, segnando la più alta estensione di marzo dal 2013. L’estensione del ghiaccio marino antartico è stata del 20% inferiore alla media, la sesta estensione più bassa per marzo nel record dei dati satellitari, continuando una serie di grandi anomalie negative osservate dal 2017.

Ai dati elaborati da Copernicus fanno eco anche quelli della NASA che viaggiano sulla stessa lunghezza d’onda. Anomalia record sulla Terra per il mese di marzo. Nei prossimi editoriali stringeremo il campo andando ad esaminare la situazione europeea poi anche quella italiana.

Fonte dati: CopernicusNASA

Luca Angelini