Mercoledì 8 maltempo sull’alta Valle d’Aosta, variabilità con poche piogge sul resto dell’Italia

Tra una estesa area ciclonica che domina la scena sul nord Europa e la fascia anticiclonica subtropicale scorrono veloci correnti occidentali che convogliano aria a tratti umida organizzata in perturbazioni in rapido transito sull’Europa centrale.

MERCOLEDI 8 MARZO al mattino nubi e qualche pioggia su Friuli Venezia Giulia, Lazio e Campania, in attenuazione. Altrove alternanza tra annuvolamenti e schiarite. Dalla tarda mattinata rapido peggioramento lungo il versante nord-alpino con nubi e precipitazioni anche diffuse, che potranno svalicare anche sull’alta Valle d’Aosta e alle testate superiori delle principali vallate alpine prossime ai confini di Stato. Quota neve compresa tra 1.200 e 1.600 metri. Nel pomeriggio e in serata situazione invariata: precipitazioni lungo la cresta di confine delle Alpi, variabilità asciutta altrove. Schiarite più convinte sulla Sicilia. Venti occidentali o sud-occidentali, generalmente moderati, fino a forti in quota sulle cime alpine, appenniniche e, a tratti, anche in Liguria, dove il mare sarà molto mosso o agitato. Mossi o molto mossi gli altri bacini di ponente, poco mosso o mosso l’Adriatico. Lieve rialzo delle temperature al centro e al sud.

GIOVEDI 9 MARZO cessano temporaneamente le bufere di neve lungo la cresta delle Alpi: sempre condizioni di variabilità ma senza fenomeni e con possibili schiarite invece altrove. Clima ventoso ma non freddo. Valori al di sopra della media soprattutto al centro e al sud.

Luca Angelini