Meteo estrema da una parte all’altra del mondo, strage di pecore in Argentina

Senza entrare ancora nel merito della situazione di blocco anomalo che sta interessando in questi giorni l‘Europa oppure del drastico crollo termico che la scorsa settimana ha portato dall’estate alla neve in 24 ore nella città americana di Denver, siamo ancora a descrivere un altro evento drammatico legato alla meteo estrema.

Questa volta la cronaca ci porta a quanto è successo qualche giorno fa in Argentina, dove una improvvisa ondata di caldo precoce, con temperature prossime ai 40 gradi, aveva spinto alcuni allevatori a tosare le loro greggi di pecore. Pessima mossa, perchè al seguito del passaggio di un fronte freddo e al seguito di aria polare, le temperature sono crollate di quasi 30 gradi portando il bestiame all’ipotermia; ben 3.500 capi morti.

Il fatto è avvenuto a Corrientes, lcittà sita nella zona nord-orientale dell’Argentina. Al momento l’episodio è sul tavolo delle autorità competenti che decideranno il da farsi.

Report Luca Angelini

Powered by Siteground