METEO: tutto quello che c’è da sapere sul ponte del 1° maggio

Cambiamenti in corso durante il ponte del 1° maggio. Rimasti orfani dell’aria fredda polare, siamo ora alle prese con correnti ben più miti sciroccali che hanno alimentato un promontorio anticiclonico su tutta l’Europa centrale e dl orientale. L’Italia verrà interessata in gran parte da questa figura di alta pressione che, fino a tutta la giornata di lunedì 29 aprile, porterà condizioni in prevalenza soleggiate e molto miti. Faranno eccezione le nostre regioni nord-occidentali, lambite dalle correnti umide legate ad una complessa figura depressionaria che domina l’area atlantica e l’Europa occidentale.

Dunque, esaurite le ultime precipitazioni domenica 28 su Piemonte, Valle d’Aosta e ovest Lombardia, si passerà lunedì 29 a tempo asciutto ovunque, anche se ancora un po’ nuvoloso all’estremo nord-ovest. Martedì 30 però inizieranno a farsi avanti gli avamposti di una perturbazione in arrivo dalla Spagna, la quale terrà poi in scacco mercoledì 1° maggio diverse regioni dell’Italia con molte nubi e alta probabilità di pioggia. I fenomeni risulteranno più probabili, frequenti e abbondanti al nord e sul medio versante tirrenico, ma anche le altre zone non rimarranno del tutto all’asciutto, forse solo la Puglia e la Basilicata, parzialmente protette dalla frangia più periferica dell’alta pressione.

Le temperature, stante l’insistenza di un marcato flusso meridionale, rimarranno al di sopra dei valori medi del periodo, anche se con scarti non particolarmente rilevanti. La quota neve sulle Alpi quindi si porterà mediamente intorno a 2.500 metri. I valori poi, come approfondito in questo precedente articolo, rientreranno nella media del periodo nella giornata del 1°maggio, complici l’estesa nuvolosità e le precipitazioni previste. Nei prossimi editoriali saremo comunque più precisi.

Qui di seguito vi abbiamo proposto una animazione che rappresenta la cronologia delle piogge previste per l’arco temporale compreso tra domenica 28 aprile e mercoledì 1°maggio. Vi consigliamo anche di seguire il nostro Canale Youtube dove uscirà un VIDEO meteo dedicato.

Luca Angelini