Meteo WEEKEND delle Palme

Ai margini di una figura di alta pressione sfila la coda di un debole fronte freddo diretto verso i Balcani che lambirà in parte anche l’Italia ad iniziare dalla regione alpina.

SABATO 23 MARZO al mattino in genere poco nuvoloso, con ampi spazi soleggiati e tempo asciutto. Qualche nube in più su alta Valle d’Aosta e in Liguria, ma con bassa probabilità di fenomeni. Nebbia a banchi sulla pianura Padana orientale. Nel pomeriggio sviluppo di addensamenti su Alpi, Prealpi, adiacente fascia pedemontana, Veneto e Friuli Venezia Giulia, con possibilità anche di rovesci sparsi e di locali temporali. Non si esclude la possibilità di isolate grandinate. Nevicate in montagna a quote in calo irregolare, più vistoso lungo i settori di confine, dove si potrebbe arrivare anche fino a 1.200 metri. Tende invece a rasserenare sul nord-ovest con locale ricaduta favonica, rasserenamenti in estensione poi a quasi tutto il nord prima di sera. Situazione invariata altrove. Venti in rinforzo al centro-nord e in Sardegna: Marino sulla bassa Padana, poi Foehn al nord-ovest e Libeccio altrove. Mari centro-settentrionali mossi o temporaneamente molto mossi. Temperature in calo in quota sulle Alpi.

DOMENICA 24 MARZO annuvolamenti e qualche rovescio, nevoso anche fino a 500 metri, lungo la cresta alpina di confine e sul Friuli Venezia Giulia. Locali piogge nel corso della giornata anche tra Emilia-Romagna e Marche con spruzzate di neve sulle cime appenniniche a partire da 1.200-1.400 metri. Altrove in prevalenza soleggiato, a parte qualche annuvolamento al sud. Sarà una giornata ventosa con mari molto mossi e generale, moderata diminuzione delle temperature, meno avvertita al nord-ovest per insistente situazione favonica.

Luca Angelini