NEVE sulle Alpi mai così effimera negli ultimi 600 anni

Sempre meno neve e per sempre meno tempo sulle nostre montagne. Questa triste e incontrovertibile realtà, che sta cambiando così velocemente il volto dei nostro paesaggi e anche le riserve idriche delle nostre falde, è stata oggetto di uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature Climate Change. I risultati ai quali sono arrivati i ricercatori del Dipartimento Territorio e Sistemi AgroForestali dell’Università di Padova con l’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR di Bologna, lasciano davvero sgomenti: pensate che negli ultimi 50 anni le Alpi hanno registrato una riduzione del 5,6% per decennio della durata del manto nevoso, con conseguenti danni all’economia e alla cultura che ruotano intorno all’inverno. 

Oltre alla funzione di stoccaggio dell’acqua, il manto nevoso domina i cicli idrologici e il clima delle regioni di alta quota e di alta latitudine, rappresentando l’interfaccia chiave tra l’atmosfera e il suolo. La neve influisce sul bilancio energetico della superficie alterando l’albedo e l’emissività e, insieme alle sue proprietà di isolamento termico e all’apporto di acqua di disgelo, può influenzare in modo sostanziale i ghiacciai e il permafrost con una grande influenza sul clima terrestre.

Nelle Alpi l’altezza media della neve stagionale (novembre-maggio), registrata in diverse centinaia di osservazioni in situ, ha accertato un calo dell’8,4% per decennio tra il 1971 e il 2019, con una riduzione parallela del 5,6% per decennio della durata del manto nevoso. Ma non solo: grazie agli anelli di accrescimento di un arbusto estremamente diffuso ed estremamente longevo, il ginepro comune, è stato possibile ricostruire la durata del manto nevoso per gli ultimi 600 anni. Ebbene si è scoperto che stiamo vivendo una fase climatica che non si era mai presentata negli ultimi sei secoli, ovvero mai da prima della scoperta dell’America il manto nevoso sulle nostre Alpi è stato così effimero e i nostri ghiacciai si sono ritirati tanto rapidamente.

Fonte dello studio (raccomandata la lettura): Nature Climate Change – “Il recente calo del manto nevoso nelle Alpi non ha precedenti negli ultimi sei secoli”

Report Luca Angelini