NEVE: sulle Alpi ora scenderà fino a 1.000 metri, 1.500 in Appennino

L’intensa perturbazione che sta interessando parte delle nostre regioni non porterà solo piogge, ma anche la neve in montagna. E se l’Ostro e lo Scirocco finora si sono fatti carico di mantenere lo zero termico a livelli piuttosto elevati, ora l’ingresso di aria più fredda in quota permetterà ai fiocchi di scendere e portarsi anche fino a 900-1.000 metri lungo le Alpi, 1.200-1.400 metri sulla fascia prealpina. Fiocchi solo oltre i 1.500-1.700 metri lungo le aree appenniniche settentrionali e centrali.

Intorno alle quote minime indicate la precipitazione solida si manifesterà solo per poche ore e dunque non avrà modo di indurre accumuli rilevanti, mentre al di sopra dei 1.500 metri, oltre agli apporti di ieri e della notte, si potranno accumulare ulteriori 15-20 centimetri, in particolare sui settori dell’alta Lombardia e del Friuli Venezia Giulia, portando a spessori complessivi anche fino al mezzo metro.

Luca Angelini