Pian piano verso l’INVERNO

Stretto tra un’estate terminata oltre tempo massimo e l’inverno ormai imminente, l’autunno si è ritagliato per sé il solo mese di novembre. Ora la circolazione si sta disponendo verso connotati via via sempre più invernali. Le alte pressioni, incastonate come spine nel fianco del vortice polare, stanno spostando immani masse di aria fredda pilotandole verso latitudini sub-polari e ancora più giù fin quasi a rasentare l’Italia. Qui incontrano la resistenza della circolazione subtropicale, comunque arretrata a dovere entro i suoi luoghi di origine.

Le temperature anche sul nostro Paese sono scese su valori appena al di sotto delle medie e questo spiana la strada alla possibilità di vedere, tra non molto, anche le prime spruzzate di neve fino a bassa quota. Dove? Al momento il caos determinato da questa situazione, che vede prevalere le correnti fredde retrograde grazie al redivivo anticiclone russo-siberiano, rende una qualsivoglia tendenza a medio termine affetta da bassa predicibilità. Preso atto di questo stato dell’arte, possiamo comunque, con un atto di fede, credere che prima o poi l'”elefante” o, per meglio dire “l’orso”, qualcosa partorirà e potrebbe non essere il solito topolino.

Luca Angelini

  1. Canale Meteo Youtube
  2. Canale Montagna Youtube