Ponte di PASQUA: guardate quanta PIOGGIA cadrà al centro-nord!

In questo primo scorcio di primavera, come d’altra parte è giusto che sia, ci troviamo ancora una volta dinnanzi al flusso perturbato proveniente dall’Atlantico. Grazie alle prime simulazioni, siamo in grado di stimare i possibili quantitativi di pioggia attesi tra venerdì 29 marzo e lunedì 1 aprile compresi sul territorio italiano.

Dalla mappa che vi abbiamo allegato, salta subito all’occhio che gran parte della pioggia cadrà sulle regioni settentrionali e su parte di quelle centrali. Si tratterà di precipitazioni talora abbondanti, soprattutto a ridosso dei rilievi alpini nord-occidentali e settentrionali, data la ricorrente situazione di sbarramento orografico dovuta alla sostenuta ventilazione mediamente sciroccale. Per quanto riguarda la neve, tornerà nuovamente copiosa su tutto l’arco alpino, con accumuli abbondanti o molto abbondanti soprattutto oltre i 2.000 metri tra Alpi Graie, Pennine e Lepontine (sostanzialmente su Piemonte e bassa Valle d’Aosta). In questi settori sono attesi fino a 100-150 centimetri di neve fresca. La quota media della precipitazione solida si attesterà tra 1.400 e 1.800 metri.

Saranno diverse le perturbazioni che si faranno carico di trasportare l’umidità dell’oceano che, a intermittenza, daranno luogo a fasi precipitative piuttosto copiose già a partire dal pomeriggio-sera di venerdì sull’alto Piemonte e poi tra sabato e domenica su buona parte del nord e anche su Umbria e Toscana.

Apporti modesti su Romagna costiera, Marche, Lazio, entroterra abruzzese e nord della Sardegna. Tempo per lo più asciutto sul resto dell’Italia. Nei prossimi aggiornamenti saremo più precisi e vi ragguaglieremo dettagliano l’andamento dei fenomeni di giorno in giorno. Continuate a seguirci.

Luca Angelini