Prima metà di aprile con temperature sotto media su gran parte dell’Europa

Inizio di aprile piuttosto freddo in Europa. Il motivo è da ricercarsi nella collocazione anomala assunta dai centri di pressione, con una fascia anticiclonica posizionata quasi costantemente alle alte latitudini, fino al limite del Circolo Polare Artico. Se infatti in questa zona le temperature si sono rivelate decisamente superiori alla media, su gran parte dell’Europa, Italia compresa, i valori si sono attestati al di sotto della normale climatologia del periodo.

I dati relativi al periodo 1-16 aprile infatti confermano quella che sostanzialmente era già una comune percezione di un avvio di primavera piuttosto fresco. La cartina allegata ci mostra nero su bianco questo dato: in Italia le temperature si sono attestate tra i 2 e i 5°C al di sotto della media di riferimento (1991-2020), con la sola eccezione dell’estremo nord-ovest e della Sardegna, che si sono rivelati in media. Le aree più fredde d’Europa in Francia e nei paesi balcanici, oltre 5°C al di sotto della media. Decisamente meno freddo invece il nord della Norvegia, molto mite in Spagna e Portogallo.

Fonte dati NOAA, elaborazione grafica a cura di Fabio Zimbo e Massimiliano Santini


Report Luca Angelini