25 June 2021

.

Queste NON sono scie chimiche!

Il mito delle scie chimiche mette radici dove può, anche al costo di scivolare lungo i disconosciuti pendii della Fisica. Famosa questa immagine che ritrae pale eoliche in azione in particolari condizioni atmosferiche e che ha fornito l’assist ai malintenzionati della disinformazione complottista fomentando la fantasia di chi, in buona fede, ci ha creduto.

Di che fenomeno si tratta allora? Si tratta di scie aerodinamiche. Questo fenomeno deriva dal fatto che la veloce rotazione dei rotori eolici provoca lungo le estremità delle pale, una improvvisa caduta della pressione e quindi la brusca espansione dell’aria spostata. Come sappiamo ( o se non lo sapete velo diciamo adesso) quando l’aria si espande si raffredda.

E se ci troviamo in condizioni di aria molto umida, e prossima alla saturazione (caso della nostra foto), ecco che questo raffreddamento sarà sufficiente a mandare in condensazione l’aria spostata dalle pale. Si crea la scia. Il vento ha poi fatto il resto trascinando queste scie secondo la sua direzione di moto con un classico effetto bandiera.

Luca Angelini