TEMPERATURE: l’aria fredda se ne va, ma tornerà tra venerdì e sabato

Esaurita la coda della corrente fredda proveniente dall’Artico, la pressione ha subito un generale aumento. Questo rialzo della pressione atmosferica sarà però temporaneo, in quanto una nuova perturbazione sta per affacciarsi sul continente europeo a partire da Francia e Regno Unito. Il corpo nuvoloso farà da apripista per una nuova saccatura in discesa dal nord dell’Atlantico, la quale opererà pertanto un richiamo temporaneamente più mite e umido sud-occidentale in direzione dell’Italia. Questo comporterà per noi un aumento delle temperature ma anche lo sviluppo di annuvolamenti.

Questo addolcimento delle temperature sarà però solo passeggero: l’aria più fredda che segue il sistema frontale farà nuovamente scendere i termometri su tutta l’Italia tra venerdì 3 e sabato 4 dicembre. Il calo sarà più pronunciato al centro-nord e in Sardegna, un po’ meno al sud. I valori dovrebbero comunque riportarsi al di sotto della media su tutto il nostro Paese, anche se di poco. Seguiranno ulteriori aggiornamenti. Continuate a seguirci.

Luca Angelini