Troppo mite sulla neve: rischio piene in Veneto ed Emilia-Romagna

La neve i giorni scorsi è caduta abbondante sulle Alpi e sulle cime dell’Appennino settentrionale, tuttavia ora il repentino rialzo delle temperature, oltre a generare un elevato pericolo di valanghe ad alta quota sulle Alpi, sta anche mettendo in crisi il manto nevoso alle quote più basse. Questo accadrà soprattutto in Veneto ed in Emilia-Romagna, regioni per le quali la Protezione Civile ha diramato allerta meteo fino alle 24.00 di giovedì 29 febbraio a causa del pericolo concreto di piene e allagamenti.

Qui di seguito vi indichiamo le zone segnalate e il relativo grado di allerta.

VENETO: allerta ROSSA per rischio idraulico su Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone.

EMILIA-ROMAGNA: allerta ARANCIONE per rischio idraulico su Pianura reggiana, Pianura modenese, Pianura reggiana di Po, Pianura bolognese.

Per il Bollettino di Criticità in forma integrale: Dipartimento della Protezione Civile

Luca Angelini