1 March 2021

Ultima perturbazione di gennaio nei giorni della Merla, poi aumento delle temperature

Non troppo freddo ma indubbiamente dinamico. Questo è il finale che si profila per il mese di gennaio, che si legherà poi perfettamente all’inizio di febbraio. Esaminando il grafico in figura (relativo all’Italia centrale ma assimilabile a tutta l’Italia) si possono trarre importanti elementi di prognosi.

Si può per esempio notare l’attuale fase con temperature sotto media. In evidenza anche la prossima risalita delle temperature, in corrispondenza del passaggio instabile del 30-31 gennaio. Quest’ultimo risulterà più attivo al centro e al sud, e richiamerà al seguito aria nuovamente più fredda tra il 31 gennaio e il 2 febbraio.

Tra il 3 e il 5 febbraio poi si profila una possibile fase interciclonica, ossia di alta pressione tra due fasi perturbate, a precedere un successivo, ma incerto nuovo guasto accompagnato però da temperature relativamente miti (da confermare).

Luca Angelini